navigazione veloce
menu principale | contenuto principale | menu secondario | piè di pagina

logo: torna alla home page

Fondazione Abbatia Sancte Marie de Morimundo

Piazza Municipio 6 - 20081 Morimondo (Mi)
tel e fax 0294961919
e-mail fondazione@abbaziamorimondo.it



sei in home > biblioteca

contenuto

biblioteca

pagine di un codice prodotto a morimondoPer un'abbazia la biblioteca è sempre stata di vitale importanza.

In questi anni la Fondazione ha curato l'allestimento di una biblioteca specialistica orientata su due fronti: il recupero dei codici medioevali e l'acquisizione di libri moderni.

Codici medioevali

Nei secoli passati la biblioteca era strettamente legata allo scriptorium: ogni abbazia possedeva i testi che i monaci trascrivevano al suo interno.
Copiare libri era una necessità, perché aveva come scopo non la produzione di opere d’arte, quali poi effettivamente molti codici sono diventati ai nostri occhi, ma di strumenti utili ai monaci per il proprio cammino spirituale.
Tra questi i principali erano la Bibbia, la Regola, il libro degli usi, il messale, il salterio, l’innario, il collectario, il lezionario, l’antifonario e il graduale.

Progetto scriptorium

Una particolare attività della fondazione é la ricomposizione dello scriptorium, cioè la riunificazione dei manoscritti prodotti dai monaci cistercensi di Morimondo nel dodicesimo e tredicesimo secolo.

La ricomposizione avviene mediante la duplicazione in microfilm e in forma digitale dei codici miniati che attualmente sono presenti in varie biblioteche e collezioni di tutto il mondo.
Al momento sono già stati documentati 65 codici sui 78 sicuramente attribuiti allo scriptorium morimondese.

Libri moderni

Ancora oggi la biblioteca è essenziale per la conoscenza, la documentazione e l'approfondimento delle tematiche di studio.
Per questo la Fondazione sta continuamente ampliando la sua moderna biblioteca, ricca di testi specialistici e di settore.

 

aggiornamento 31 luglio 2007