navigazione veloce
menu principale | contenuto principale | menu secondario | piè di pagina

logo: torna alla home page

Fondazione Abbatia Sancte Marie de Morimundo

Piazza Municipio 6 - 20081 Morimondo (Mi)
tel e fax 0294961919
e-mail fondazione@abbaziamorimondo.it



sei in home > attività > mostre

contenuto

mostre

Nelle sale del monastero vengono allestite e ospitate mostra a carattere didattico su aspetti artistici e architettonici e su personalità di spicco della cultura e della spiritualità cistercense.

Attraverso un approfondimento storico e artistico, si viene introdotti progressivamente ai valori che stanno alla base del mondo monastico, alla sua motivazione: la ricerca unica ed appassionata di Dio.

Ultime mostre allestite

  • EXORDIUM
    Mostra fotografica sulle prime quattro abbazie cistercensi in Italia
    conclusa

 

pannello iniziale della mostra 2011EXORDIUM
Mostra fotografia sulle prime quattro abbazie cistercensi in Italia

17 aprile 2011 - 31 luglio 2011

L’ordine cistercense prende il nome da Cistercium, oggi Cîteaux, località della Borgogna nella quale viene fondato il primo insediamento nel 1098.

Con l’arrivo nel 1112 di Bernardo di Fontaine, il futuro san Bernardo di Clairvaux, e di altri trenta tra parenti ed amici, la vita quasi eremitica della comunità viene in qualche modo bruscamente sconvolta.
Da quel momento le vocazioni crescono in maniera straordinaria e si verifica una forte espansione, attraverso il meccanismo delle filiazioni.

Nel giro di pochi anni nascono le prime figlie: La Ferté nel 1113, Pontigny nel 1114, Clairvaux e Morimond nel 1115 che, insieme a Cîteaux, sono considerate le abbazie madri dell’intero ordine.
Entro il 1120 si arriva a 13 abbazie cistercensi nel territorio borgognone; dopo due secoli saranno 732 diffuse in Europa e Medio Oriente.

Tiglieto fondata nel 1120, è la quattordicesima abbazia dall’Ordine e la prima al di qua delle Alpi.

Le linee di espansione cistercense, dapprima casuali, si indirizzano verso punti sempre più strategici

Dopo la fondazione di altre due abbazie - Lucedio in Piemonte nel 1124 e Sant’Andrea di Sestri in Liguria nel 1131 - con la fondazione di Morimondo Coronato, avvenuta nel 1134 presso Milano, nodo centrale della geografia politica dell’epoca, inizia l’espansione dei cistercensi nell’importante area della pianura padana.

Senza voler documentare in modo sistematico le prime quattro abbazie cistercensi italiane, questa mostra, che si sviluppa attraverso una ventina di pannelli, desidera stimolare la curiosità del turista e del pellegrino a incontrare e conoscere il mondo monastico medievale.

La mostra è corredata di catalogo.

INAUGURAZIONE

Domenica 17 aprile ore 11,30 con visita guidata alla mostra

ORARI DI APERTURA
previo ingresso al chiostro

domenica
- dalle 15,00 alle 18,00 (ultimo ingresso 17,30)

giorni feriali
- solo per gruppi e su prenotazione

 

Possibilità di visite guidate su richiesta.

Per informazioni e prenotazioni contattare la segreteria.

torna su

locandina dell'iniziativaMORIMONDO PRIMA DI MORIMONDO
1010 - 2010
Mostra documentaria in occasione del millennio della prima pergamena proveniente dall’archivio monastico

4 ottobre 2010 - 8 dicembre 2010

La mostra è costituita dall’esposizione dell’originale della cartula venditionis del 2 febbraio 1010.

Si tratta della più antica pergamena un tempo custodita nell’archivio monastico (ora presso l’Archivio di Stato di Milano che ne ha concesso il prestito per la mostra).

Il documento nel XII secolo, passò con molti altri all’abbazia cistercense in quanto relativo a beni e diritti nel frattempo pervenuti ai monaci.

Con una lettura retrospettiva, esso consente di far luce sul territorio di Morimondo prima dell’arrivo dei monaci e nel contempo mostra la realtà che i monaci stessi trovarono nel 1134.

Sarà esposta anche la pergamena, datata gennaio 1136, in cui per la prima volta si cita il monastero cistercense di Morimondo.

Una mappa visualizzerà le evidenze storiche documentate sul territorio lungo il Ticino, da Abbiategrasso a Motta Visconti, dall’età romana all’arrivo dei monaci (ritrovamenti, archeologici, chiese, castelli, villaggi, mulini).

INAUGURAZIONE con conferenza

Lunedì 4 ottobre 2010 ore 21,00

interventi di approfondimento

  • Il territorio prima dell’arrivo dei monaci
    Mario Comincini, storico del territorio
  • I primi anni dello sviluppo della comunità monastica
    don Mauro Loi, Fondazione Abbatia Sancte Marie de Morimundo

Segue visita all'esposizione in sala capitolare

ORARI DI APERTURA

previo ingresso al chiostro

sabato
- dalle 15,00 alle 17,30 (ultimo ingresso 17,00)

domenica
- dalle 15,00 alle 18,00 (ultimo ingresso 17,30)

giorni feriali
- solo per gruppi e su prenotazione

 

Possibilità di visite guidate su richiesta.

Per informazioni e prenotazioni contattare la segreteria.

torna su

locandina della mostra sulla sculturaDEFORMIS FORMOSITAS, FORMOSA DEFORMITAS
dal bestiario romanico alla scultura architettonica cistercense

21 marzo 2010 - 5 settembre 2010

Nella sua Apologia all’abate Guglielmo, San Bernardo parla dei soggetti scolpiti nei capitelli delle chiese romaniche, descrivendoli come delle 'deformis formositas e formosa deformitas'.

La mostra, partendo proprio dal documento che il grande cistercense indirizzò nel 1124-1125 all’abate del monastero cluniacense di Saint Thierry a Reims, documenta le varie tipologie del bestiario riprodotto nella scultura romanica, fino ad approdare alla decorazione scultorea cistercense.

In appendice vengono documentati anche i capitelli dell’intero complesso monastico, alcuni dei quali inediti e frutto di scoperte avvenute durante i restauri degli scorsi anni.

Il percorso, articolato su più di venti pannelli didattici, è supportato da presentazioni video su supporto informatico e da una sezione dedicata alla riproduzione del laboratorio scultoreo.

INAUGURAZIONE

Domenica 21 marzo ore 11,30

ORARI DI APERTURA

previo ingresso al chiostro

tutte le domeniche
- dalle 15,00 alle 18,00

giorni feriali
- solo per gruppi e su prenotazione

 

Possibilità di visite guidate su richiesta.

Per informazioni e prenotazioni contattare la segreteria.

torna su

 

locandina della mostra sui codiciHIC LIBER EST SANCTE MARIE DE MORIMUNDO
Mostra sui codici miniati

6 aprile 2008 - 29 giugno 2008

L’abbazia di Morimondo già nel XII secolo era sede di un importante Scriptorium, il cui patrimonio è andato disperso in seguito alla soppressione napoleonica.

Dal 1993 la Fondazione Abbatia Sancte Marie de Morimundo, attraverso l’opera della dottoressa Sandrina Bandera, ha intrapreso la ricostruzione virtuale dello Scriptorium, che costituisce uno degli scopi statutari della Fondazione stessa e del Museo dell’abbazia, raccogliendo riproduzioni fotografiche e microfilm della quasi totalità dei codici posseduti dall’abbazia nella seconda metà del XII secolo e dell’inizio del XIII secolo.
Lo scriptorium virtuale è a disposizione degli studiosi.

A partire dal 6 aprile 2008 la Fondazione Abbatia Sancte Marie de Morimundo e il Museo dell’abbazia attraverso videoproiezione mettono a disposizione del pubblico alcuni esempi dei codici raccolti nello Scriptorium Virtuale con la mostra ‘Hic liber est Sancte Marie de Morimundo’ che resterà aperta fino al 29 giugno 2008 tutte le domeniche dalle ore 15.00 alle ore 18.30.
L’asse portante della mostra, allestito da Sandro Baroni e Piero Rimoldi, è costituito dalla narrazione attraverso attrezzi e materiali, commentati da pannelli didascalici e da trascrizioni di ricette dell’epoca, del processo produttivo medievale per la realizzazione di un codice miniato, dalla produzione della pergamena, al suo trattamento, alla formazione di quaderni, alla fabbricazione degli inchiostri e dei colori, alla scrittura, alla miniatura, alla formazione del volume e della sua copertura. Si tratta di una vera e propria catena di montaggio che veniva realizzata quasi esclusivamente all’interno del monastero e che richiedeva una rigorosa organizzazione ed una precisa attribuzione dei compiti.

Nei giorni 17 e 18 maggio 2008 alle ore 15.00 si terrà un atelier di miniatura che arricchirà il percorso delle mostre in atto.

Con questa iniziativa si prosegue il programma di manifestazioni finalizzato alla presentazione delle origini dell’abbazia di Morimondo e che terminerà nell’autunno del 2008 con la conclusione dei restauri e con l’apertura al pubblico del monastero.

INAUGURAZIONE

Domenica 6 aprile ore 11,30

ORARI DI APERTURA

tutte le domeniche
- dalle 15,00 alle 18,00

Per informazioni e prenotazioni anche in altri giorni e orari contattare la segreteria.

torna su

locandina della mostra tesori in vasi di coccioTESORI IN VASI DI COCCIO
I bacini ceramici di Morimondo

10 febbraio 2008 - 30 marzo 2008

chiusura prorogata al 25 maggio

La Fondazione “Abbatia Sancte Marie de Morimundo” e il Museo dell’Abbazia di Morimondo, che lo scorso 10 dicembre ha ottenuto il titolo di Museo dalla Regione Lombardia, con questa esposizione, sviluppata attraverso una serie di pannelli illustrativi, aprono in modo ufficiale lo studio del proprio patrimonio artistico e lo fanno partendo da un tema che, da sempre, suscita la curiosità di storici, studiosi e semplici turisti, che si fermano ad ammirare la maestosa facciata della chiesa abbaziale e s’intrattengono curiosi sui bacini, cioè i 24 manufatti ceramici, che ne ornano la sommità.

Ecco allora che, partendo dalla bibliografia disponibile, è nato, oltre alla mostra, un Catalogo con una raccolta di saggi, che hanno l’obiettivo di presentare per la prima volta riuniti tutti insieme questi antichi manufatti provenienti dall’Italia meridionale e, nello stesso tempo, cercare di ricostruire la situazione storico-artistica locale della fine del Duecento - nel 1296 fu, infatti, terminata la costruzione della facciata della chiesa - durante la quale i manufatti furono posizionati, di comprendere le tecniche di lavorazione, le “ricette” per la loro fabbricazione, i primi impieghi italiani e in pianura padana e il loro strettissimo rapporto con l’architettura.

Con questa iniziativa si prosegue il programma di manifestazioni finalizzato alla presentazione delle origini dell’abbazia di Morimondo e che terminerà nell’autunno del 2008 con la conclusione dei restauri e con l’apertura al pubblico del monastero.

INAUGURAZIONE

Domenica 10 febbraio ore 11,30

ORARI DI APERTURA

tutte le domeniche
- dalle 15,00 alle 18,00

Per informazioni e prenotazioni anche in altri giorni e orari contattare la segreteria.

torna su

locandina della mostra su morimondLES CISTERCIENS... C'ÉTAIT DEMAIN
Mostra sull'abbazia di Morimond

14 ottobre 2007 - 13 gennaio 2008

La mostra mette in luce le origini dell'abbazia francese di Morimond, una delle prime quattro case madre dell'ordine cistercense e che ha dato origine all'abbazia italiana di Morimondo.

È composta da numerosi pannelli didattici con immagini e testi in francese ed è stata tradotta in italiano e tedesco per onorare le numerose abbazie figlie di Morimond sorte in Germania.

Proviene da Morimond ed è curata dall'Association des Amis de l'Abbaye de Morimond.

Con questa iniziativa si dà l'avvio a un programma di manifestazioni finalizzato alla presentazione delle origini dell’abbazia di Morimondo e che terminerà nell’autunno del 2008 con la conclusione dei restauri e con l’apertura al pubblico del monastero.

INAUGURAZIONE

Domenica 14 ottobre alle ore 15.00
presso la sala capitolare dell'abbazia di Morimondo
con la presenza delle autorità e dei membri dell'Association des Amis de l'Abbaye de Morimond

ORARI DI APERTURA

tutte le domeniche
- dalle 15,00 alle 18,00

periodo dal 25 dicembre al 6 gennaio
- tutti i giorni dalle 15,00 alle 18,00

Per informazioni e prenotazioni anche in altri giorni e orari contattare la segreteria.

torna su

locandina della mostra su san bernardoSAN BERNARDO
Renovator seculi

1 - 25 aprile 2007

La mostra presenta la vita di Bernardo all’interno del suo mondo, mettendo in luce gli aspetti utili per cogliere l’importanza della sua azione volta alla riforma della Chiesa e della società del suo tempo.

E' stata organizzata in occasione della XXV edizione del Meeting per l'amicizia fra i popoli.

Domenica primo aprile, ore 15,00
inaugurazione della mostra con la presenza del professor Marco Meschini, docente dell’Università Cattolica di Milano e curatore della mostra

orari di apertura

da lunedì a venerdì (solo per scolaresche e gruppi: su prenotazione)
- dalle 10,00 alle 12,00
- dalle 15,00 alle 19,00

sabato
- dalle 15,00 alle 19,00

domenica
- dalle 11,15 alle 12,30
- dalle 15,00 alle 19,00

Nelle aperture del sabato e della domenica vengono organizzate visite guidate ogni ora o al formarsi di un gruppo di 30 partecipanti.

Per informazioni e prenotazioni anche in altri giorni e orari contattare la segreteria.

torna su

 

aggiornamento 2 agosto 2011